Presentato il libro di Papa Francesco


METTERSI IN GIOCO. Pensieri sullo sport

Libreria Editrice Vaticana

con il patrocinio di Athletica Vaticana

(Città del Vaticano, 2020 – pagine 124, euro 5,00)

Un “manuale” che suggerisce la possibilità di vivere lo sport – ma anche la vita stessa – secondo le indicazioni concrete di un coach d’eccezione: Papa Francesco. Ecco il senso e il valore del nuovo volume Mettersi in gioco. Pensieri sullo sport (pagine 124 – euro 5,00), edito dalla Libreria Editrice Vaticana con il patrocinio di Athletica Vaticana, presentato lunedì mattina nel suggestivo scenario dello stadio delle Terme di Caracalla.

Francesco stesso ha donato il suo libro, sabato scorso, alla delegazione del progetto sportivo e solidale We Run Together che Athletica Vaticana sta portando avanti insieme con le Fiamme Gialle, il Cortile dei Gentili e Fidal Lazio: conclusa l’asta benefica che, sostenuta anche dal Papa, ha raccolto 100.000 euro per il personale degli ospedali anti Covid di Bergamo e Brescia, ora si punta all’organizzazione, nel 2021, di un Meeting inclusivo di atletica nel Centro sportivo della Guardia di Finanza a Castelporziano.

E proprio questo modo inclusivo e solidale di vivere lo sport è stato rilanciato nella presentazione del libro del Papa. Sono intervenuti Giovanni Malagò, presidente del Coni, Luca Pancalli, presidente del Comitato italiano paralimpico, monsignor Melchor Sánchez de Toca, sotto-segretario del Pontificio consiglio della cultura, insieme ad atlete, atleti e protagonisti del mondo sportivo: tra questi Fabrizio Donato, Oxana Corso, Valerio Aspromonte e Carolina Erba, i rappresentanti di Special Olympics con i ragazzi del Centro sportivo italiano e degli oratori e Raffaella Masciardi, presidente della commissione atleti del Coni. A moderare l’incontro è stato Alessandro Gisotti, vicedirettore editoriale del Dicastero per la comunicazione della Santa Sede.

Il libro – realizzato con uno stile semplice e diretto tipico del magistero di Papa Bergoglio – raccoglie i pensieri del Pontefice tratti dai suoi discorsi più significativi agli sportivi e da lui stesso condivisi nelle molteplici occasioni che lo hanno visto insieme ad atleti: grandi campioni, donne e uomini con disabilità fisica o intellettiva, ma anche bambini e giovani delle periferie della vita.

Le citazioni raccolte – selezionate da Lucio Coco e proposte in un formato tascabile e accessibile a tutti – sono la base per un allenamento spirituale e una vera e propria bussola per tutti coloro che intendono orientarsi nella ricerca delle motivazioni più autentiche della propria passione. Lo confermano le tre testimonianze, che fanno da prefazioni alle parole del Santo Padre, firmate da Francesco Totti, dalla ex maratoneta kenyana Tegla Loroupe (responsabile del Team dei rifugiati del Comitato olimpico internazionale) e da Alex Zanardi che ha inviato il suo contributo poco prima del grave incidente. “So che Alex lo ha scritto con il cuore” ha fatto sapere Daniela, la moglie del campione che sta vivendo la gara più importante.

Malagò e Pancalli hanno indicato insieme proprio nella testimonianza appassionata e attenta del Papa l’essenza di uno stile sportivo per tutti: insomma Francesco è davvero un “coach” d’eccezione oggi più che mai decisivo in un momento così complesso. Oltretutto da due anni è scarsa in campo anche Athletica Vaticana, la squadra sportiva del Papa, in prima linea nel portare concretamente un messaggio sportivo di speranza per tutti, campioni e amatori.