Foti e Piastra si aggiudicano la Maratona di Ragusa


Un successo straordinario per la sedicesima edizione della Maratona Città di Ragusa, svoltasi sotto l’egida della Fidal e con la collaborazione della Uisp. L’evento podistico per eccellenza che ha dato il via a una stagione ricca di appuntamenti sul territorio ibleo è stato baciato dal sole. Oltre che da una partecipazione consistente con oltre 1.200 atleti, che hanno animato le gare in programma (oltre alla maratona vera e propria, la mezzamaratona denominata StraRagusa, il fitwalking e la Family Run) e che si sono dati appuntamenti ai blocchi di partenza nella parte alta della città, in via Feliciano Rossitto. Inappuntabile l’organizzazione curata dall’Asd No al Doping, con il coordinamento di Guglielmo Causarano, oltre al patrocinio del Comune e al sostegno di tutta una serie di sponsor tra cui Abiomed, Conad, Credito Siciliano Creval, Sergio Tumino e l’impresa Calogero Costruzioni Srl di Comiso. Alla gara di fitwalking ha partecipato anche il sindaco Giuseppe Cassì oltre ad altri rappresentanti istituzionali di palazzo dell’Aquila. I risultati? Nella maratona, partita alle 8, si è imposto Sebastiano Foti. Il portacolori dell’Asd Atl. Scuola Lentini ha tagliato il traguardo di piazza Odierna, a Ibla, in 2h40’57’’. Alle sue spalle, arrivo in simultanea per i due atleti dell’Asd Marathon Club Sciacca Alberto Fieramosca e Antonio Puccio, che hanno fatto registrare un crono di 2h44’02’’. Nella gara femminile, Lorena Piastra (Tx Fitness Asd Srl) ha bissato il successo della scorsa edizione in 3h20’38’’, migliorando il tempo di circa due minuti. Seconda piazza per l’atleta di casa Flavia Modica (Asd No al Doping Ragusa, 3h23’24’’), mentre sul terzo gradino del podio è salita la bulgara Kristina Nikolova (3h24’01’’). Ricca di contenuti tecnici la StraRagusa, gara di mezza maratona, che ha fatto registrare oltre 500 classificati. Successo finale per Antonino Liuzzo (Asd Atletica Augusta Club) in 1h12’25’’, davanti al compagno di squadra Ennio Salerno (1h12’53’’). Terza piazza per Alessandro Bossi (Asd Gp Garlaschese): l’atleta di Pavia con il suo 1h13’41’’ ha centrato anche il primato personale sulla distanza. Tra le donne, vittoria per Tatiana Betta (Asd Podistica Messina) in 1h24’09’’ davanti a Valentina Lo Nigro (Asd Pol. Fiamma San Gregorio, 1h27’13’’) e a Caterina Arco (Atletica Barbas, 1h31’16’’). Grande soddisfazione, nella mezza maratona, anche per Fabrizio Stevanato, il runner veneto che, dopo aver sconfitto il tumore al pancreas, ha portato a termine lo scorso ottobre la Venicemarathon. Per Stevanato, sceso in Sicilia anche per promuovere la sua associazione CorriInMusoAlCancro, prima gara dell’anno e subito personal best in 1h52’42’’. “La barocca Ibla – commenta Causarano – ha accolto gli atleti e il numeroso pubblico. Siamo stati onorati della presenza, in campo, del sindaco Cassì accompagnato dal presidente del Consiglio comunale, Fabrizio Ilardo, e da altri rappresentanti dell’ente di palazzo dell’Aquila. La cerimonia di premiazione ha coinvolto più di 120 atleti tra assoluti e categorie. Voglio ringraziare tutti i partecipanti, i loro accompagnatori e i numerosi volontari che, impegnandosi allo spasimo, non solo hanno reso possibile la manifestazione ma hanno fatto sì che la stessa filasse liscio. Vorrei, poi, ringraziare le forze dell’ordine, la polizia municipale, i vigili del fuoco, Cives infermieri per l’emergenza e, ancora, il gruppo Misericordia Modica con il suo responsabile sanitario Angelo Gugliotta. E un ringraziamento, naturalmente, anche agli sponsor per il loro sostegno. L’appuntamento è rinnovato per l’edizione del 2020”.

Ufficio Stampa Giorgio Liuzzo